Tenute Piccini: l’investimento a cui brindare!

E non solo perché l’azienda opera nel settore vinicolo.
Ma perché Tenute Piccini è la società che nel 2021 ha registrato il maggior incremento di fatturato nel mercato di riferimento, con un +61% rispetto al 2020 che la colloca al vertice della classifica.

È quanto emerge dall’indagine “Il settore vinicolo in Italia”, condotta dall’Area studi di Mediobanca e che prende in considerazione le 251 principali società di capitali italiane con fatturato 2020 superiore ai 20 milioni di euro e ricavi aggregati per €9,3 miliardi, pari all’85,3% del fatturato nazionale del settore.

Gestioni Piccini Srl, fondata a Castellina in Chianti (SI) nel 1882 dalla famiglia Piccini, oggi giunta alla quarta generazione, rappresenta una delle punte di diamante del panorama vitivinicolo toscano e si occupa della commercializzazione di vini quali il Brunello di Montalcino e il Chianti.

Zenit SGR aveva creduto in questa promettente realtà italiana già nel 2016, quando, attraverso il fondo Progetto Minibond Italia, aveva sottoscritto il prestito obbligazionario emesso dall’azienda e finalizzato all’acquisizione di nuove quote di mercato sull’estero e al miglioramento dell’efficienza produttiva.

E i risultati non si sono fatti attendere, visto il traguardo tagliato da Tenute Piccini, a riconferma della validità del rigoroso processo di analisi, selezione e valorizzazione delle PMI del nostro territorio portato avanti da Zenit SGR.

 

Fonte: Corriere della Sera – 25 maggio 2022